il nostro viaggio

LA SCHEDA DEL NOSTRO VIAGGIO 

Speciale Capodanno in Sicilia

Viaggi Solidali e la Cooperativa ECO propongono viaggi di turismo responsabile in Sicilia per gruppi di 8 persone che visiteranno luoghi culturalmente e storicamente importanti ma non sempre conosciuti e sufficientemente valorizzati e incontreranno persone, gruppi e associazioni che lavorano per uno sviluppo sostenibile in Sicilia e nel mondo. In particolare, l’incontro con persone che fanno della lotta antimafia un punto cardine delle loro attività, testimoni diretti e studiosi del fenomeno, permetterà un approfondimento del tema.
L’ospite potrà davvero sperimentare e conoscere modalità diverse dalle proprie, approfondire la realtà con cui viene a contatto e sperimentare un viaggio in cui non solo si vedono alcuni luoghi, ma ci si “entra” dentro non come spettatori, ma come persone autentiche.

Punti forti:
– Il centro storico di Palermo, i mercati e i principali luoghi di interesse storico e artistico scoperti attraverso leggende, tradizioni e particolarità locali a contatto diretto con chi vive nei quartieri.
– La casbah e l’incontro con le comunità tunisine di Mazara del Vallo
– Piana degli Albanesi, paese di origine arbereshe dove ancor oggi si parla l’antico lingua e si conservano usi, costumi e tradizioni religiose portati dalle popolazioni albanesi che si sono insediate nella zona intorno al XV secolo.
– Il Duomo di Monreale.
– Le tappe gastronomiche: il pane di Monreale, il cannolo di Piana, la cena di capodanno con i prodotti della cooperativa Placido Rizzotto – LIbera Terra

Partenza 28/12/07 – Ritorno 01/01/08

PROGRAMMA

Venerdì 28 dicembre

Pomeriggio: Arrivo a Palermo con mezzi propri; sistemazione nella foresteria dell’Istituto valdese del quartiere Noce. La foresteria è un’opera sociale della Chiesa Valdese. I suoi servizi sono volti prevalentemente all’infanzia per il superamento dei condizionamenti sociali, culturali e psicofisici. Promuove e gestisce: l’istruzione scolastica, l’accoglienza, la formazione e l’educazione di ragazzi, ragazze e giovani; effettua interventi e servizi di carattere terapeutico e sociosanitario. Anche i proventi della foresteria concorrono alla realizzazione di questi servizi. Nella foresteria ci sono camere doppie con bagno in camera e asciugamani. I letti sono tutti singoli.
Cena in una trattoria tipica del centro storico.
Sera: Passeggiata in città.

Sabato 29 dicembre

Mattina: Visita del centro storico di Palermo
Si visiteranno il centro storico, i mercati e i principali luoghi di interesse storico e artistico scoprendo leggende, tradizioni e particolarità locali a contatto diretto con chi vive nei quartieri. Questa prima passeggiata ripercorrerà la storia di Palermo sin dalle origini, osservando le modificazioni che la città ha subito nel tempo, ma focalizzando anche la realtà attuale, con le sue peculiarità e contraddizioni. Pranzo nel quartiere.
Pomeriggio: visita del centro storico di Monreale
Oltre a visitare l’antico Chiostro e il Duomo (l’entrata al Chiostro è facoltativa), avremo la possibilità di incontrare Sarina Ingrassia, una signora che da molti anni lavora nel sociale, occupandosi principalmente di minori a rischio con l’associazione Il Quartiere.
Cena presso l’associazione.
TAPPA GASTRONOMICA: il pane di Monreale

Domenica 30 dicembre

Mattina: Cinisi (PA), visita ai luoghi dove è vissuto Peppino Impastato.
Andremo nella casa di Felicia e Peppino accompagnati dai giovani che, sulle loro orme, continuano l’impegno antimafia. Incontro con Giovanni Impastato e con Salvo Vitale.
Pranzo a Partinico presso la Cooperativa Sociale NoE – No Emarginazione
Oltre a gestire alcuni terreni confiscati alla mafia, è impegnata nella lotta contro l’emarginazione sociale attraverso il reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.
Pomeriggio: Visita a Telejato (Partinico)
Televisione locale comunitaria che, nonostante minacce e tanti ostacoli, porta avanti il lavoro di Peppino, attraverso una corretta informazione.
Visita di Mazara del Vallo (TP), paese di pescatori caratterizzato dalla presenza di una importante comunità tunisina. Si visiterà la casbah araba. Incontreremo la coop. Amal, di donne tunisine e italiane. La cena sarà preparata da alcune famiglie tunisine.

Lunedì 31 dicembre

Mattina: Visita di Piana degli Albanesi (PA), paese di origine arbereshe dove ancor oggi si parla l’antico lingua e si conservano usi, costumi e tradizioni religiose portati dalle popolazioni albanesi che si sono insediate nella zona intorno al XV secolo. Al Memoriale di Portella della Ginestra incontreremo i membri dell’associazione La Ginestra e della Camera del Lavoro che si occupano della memoria storica riferita ai fatti del 1° maggio 1947 (saranno presenti i testimoni sopravvissuti alla strage).
TAPPA GASTRONOMICA: il Cannolo di Piana
Pranzo a Palermo con rosticceria tipica siciliana (panelle, croquette, pane ca meuza…)Pomeriggio libero
CENONE DI CAPODANNO presso l’agriturismo Portella della Ginestra
La cooperativa sociale Placido Rizzotto-Libera Terra, lavora sui terreni confiscati alla mafia producendo olio, vino, legumi e pasta, conduce l’agriturismo “Portella della Ginestra”, sorto su un’immobile confiscato a Brusca.

Martedì 1 gennaio

Mattina: visita a Monte Pellegrino e al Santuario di Santa Rosalia, patrona di Palermo.
Pranzo libero.
Partenza.

———————————————— 

Viaggi Solidali Società Cooperativa Sociale Onlus
Uff. Registro Imprese: 1016818
Iscrizione Albo delle Cooperative: A161747
Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/00000065/7 del 12/05/2005
Ass. RCT ASSIMOCO 749/14/506525
C.so Regina Margherita, 205/a, 10144 TORINO
Tel.: 011-4379468 – Fax: 011-4379755
Sito web: http://www.viaggisolidali.it/
P.IVA: 08998700010

COSTI VIAGGIO

QUOTA D’ISCRIZIONE 20 Euro
QUOTA DI SOLIDARIETA’ 20 Euro
QUOTA DI PARTECIPAZIONE 350 Euro
Comprende: l’assicurazione contro le penalità di annullamento, assicurazione Mondial Assistance per assistenza medica, spese di cura e bagaglio, pernottamenti (sistemazione in camere doppie, triple e quadruple), minibus-carburante-autista per tutto il periodo, compenso guida/mediatore culturale, materiali di formazione, spese di segreteria e programmazione viaggio.
Non comprende: i pasti che saranno pagati con la Cassa Comune, entrata al Chiostro di Monreale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.
CASSA COMUNE (per i pasti in loco) 150 Euro compreso Cenone di capodanno presso la coop. Placido Rizzotto (50 euro)

Plus solidale:
– L’incontro al Memoriale di Portella della Ginestra con i testimoni sopravvissuti alla strage, i membri dell’associazione La Ginestra e della Camera del Lavoro che si occupano della memoria storica riferita ai fatti del 1° maggio 1947 .
– La visita della piccola cooperativa Amal.
– L’incontro con i personaggi storici della lotta alla mafia e la visita della cooperative sociali che lavorano e produconoolio, vino, legumi e pasta nelle terre confiscate alla mafia.
– Il 60% dei costi di questo viaggio andranno a sostegno di realtà che lavorano in favore di uno sviluppo sostenibile in Sicilia.

Annunci

TrackBack Identifier URI